mercoledì 26 ottobre - orario: 15,00-17,00 - Relatore: Lorenzo Fiorentini

Python è un linguaggio di programmazione ad alto livello, rilasciato pubblicamente per la prima volta nel 1991 dal suo creatore Guido van Rossum, programmatore olandese attualmente operativo in Dropbox. Deriva il suo nome dalla commedia Monty Python’s Flying Circus dei celebri Monty Python, in onda sulla BBC nel corso degli anni ’70. Attualmente lo sviluppo di Python (grazie e soprattutto all’enorme e dinamica comunità internazionale di sviluppatori) viene gestito dall’organizzazione no-profit Python Software Foundation.

Semplice da usare e imparare, ha una sintassi pulita e snella, così come i suoi costrutti, decisamente chiari e non ambigui. I blocchi logici vengono costruiti semplicemente allineando le righe allo stesso modo, incrementando la leggibilità e l’uniformità del codice anche se vi lavorano diversi autori.

Inoltre, Python è free software: non solo il download dell’interprete per la propria piattaforma, così come l’uso di Python nelle proprie applicazioni, è completamente gratuito; ma oltre a questo Python può essere liberamente modificato e così ridistribuito, secondo le regole di una licenza pienamente open-source.

Queste caratteristiche hanno fatto di Python il protagonista di un’enorme diffusione in tutto il mondo, e anche in Italia, negli ultimi anni.

Dopotutto, se è vero che Python rappresenta una delle tecnologie principali del core business di colossi come Google (YouTube è pesantemente basato su Python) e ILM, allora probabilmente sarà ottimo anche per le tue necessità. Se ti interessa provarlo lo trovi qui.

Abbiamo raccolto un ricco calendario di occasioni di formazione aperta a tutti ed a cui tutti possono concorrere, che ti invitiamo a consultare.